Festa a Montreal
  
 
Allo spettacolo "Pasiones del Sur", concepito dall'azienda Jupiter Fuochi Artificiali per il Campionato Internazionale di Fuochi Artificiali di Montreal L'International des Feux Loto-Quebec, è stato assegnato il Primo Premio. Ed è inoltre la prima volta che una nazione latinoamericana arriva al podio.

L'International des Feux Loto-Quebec è all'unanimità riconosciuta come la più importante gara a livello mondiale. Le dieci fasi del campionato sono eseguite da oltre 2 milioni di persone.

Al primo premio consegnato a Jupiter, è seguito un secondo trofeo d'argento per la ditta americana Rozzi, fondata nel 1895 e ritenuta la più importante degli Stati Uniti. Infine, il terzo premio è stato vinto dall'azienda canadese Bem.
 

Il show
 


Hanno anche partecipato alla gara: Groupe F (Francia) incaricata di aprire le Olimpiade Atene 2004 e lo show per il nuovo millennio a Parigi; Howard Sons P (Australia) responsabile dei festeggiamenti annuali nel Ponte sulla baia di Sydney; Grupo Luso Pirotecnia (Portogallo); Goteborgs ( Svezia); Pirotecnica Ricardo Caballer (Spagna) e Flash Barrandov SFX (Repubblica Ceca).

La giuria era composta da 19 membri di età diversa. I criteri per valutare e premiare uno spettacolo pirotecnico sono:la qualità dei prodotti impiegati ,la sincronizzazione fra detonazione e musica, il disegno e la valutazione complessiva.

 
 
 


Recensione dello spettacolo a cura di Paul Marriot (giornalista specializzato)
Fonte: www.montreal-fireworks.com

Al suo esordio l'equipe di Jupiter ha presentato uno show fantastico. La concomitanza tra musica e fuochi artificiali è stata inappuntabile e la sincronizzazione tale, da vedere i fuochi ballare. L'intensità è stata ben controllata e sempre in perfetta armonia con la musica. Eccellente la qualità dei fuochi adoperati particolarmente "studatas" y"butterfly". Molto ben riusciti gli effetti acquatici specialmente l'effetto "tappeto acquatico". La varietà della musica si è dimostrata molto buona. Anche se i brani musicali scelti non erano tanto conosciuti, l'esecuzione durante lo show si è manifestata efficace.

L'impiego dei tre livelli ( basso, medio e alto) è pure stato molto ben riuscito, manifestando un completo senso artistico. Già nella sala stampa, i presenti hanno riferito quanto questo show rievocasse l'epoca d'oro della competizione, idea con cui coincido.
Per quanto riguarda il finale dello spettacolo, potrebbe essere stato un po' più "powerfull"secondo me, e credo che sia stato un punto in cui i salici sono stati annebbiati dagli effetti più scintillanti.

La Stampa - I commenti

  
 La squadra vincitore